giovedì 16 febbraio 2012

stanchezza



Ha bisogno di nuovi spazi il mio cuore:
nei contorni laceri di vite confuse,
dove il disperso segno della rinascita
stenta a farsi ancora voce.

Si sgretola, cosi', nell'incavo della mia mano,
la piccola concretezza di sogni sereni:
duro segno il comune vivere
quando tutto si lacera all'istante del nulla


1 commento:

Danila ha detto...

Come ti capisco, cara Annamaria! Molto bella questa tua poesia!