giovedì 5 aprile 2012


Cammino

Cosi', ancora siamo giunti Madre,
la montagna ci aspetta
svelandone l'impegno.

Ma sono lenti questi ultimi miei passi
e la croce pesa come il mondo.

Figlio, io sono con te,
porto in me i segni della Tua sofferenza
e la corona di spine lacera il mio volto
mentre piango.

Madre,la vetta è la ad un passo
e si piega il mio corpo
portando il legno della nuova alleanza.
Tutto il mondo aspetta il mio si
come un giorno, lo pronunciasti all'angelo.

Ma non temere Madre
tutto poi si svelerà
e come d'incanto la nuova primavera
farà risorgere la terra.
(scritta da me nel 2011)

AUGURI !!!!!!!

3 commenti:

stella dell 'est ha detto...

Ti auguro una Pasqua piena d'amore,pace e tranquillità.

Caterina ha detto...

Poesia bellissima!!!! Grazie cara. Buona Santa Pasqua a tutti noi!
Baci

Gianna ha detto...

Poesia molto profonda.

Lieta e Santa Pasqua.