giovedì 21 gennaio 2016

Quando si aspetta in quella sala d'attesa
si è come dei condannati in campo
di concentramento (riflessione di un giorno
triste, anche con il sole,prima di fare le
cure che si tetestano......)

1 commento:

olgica t ha detto...

Spero tutto bene.Non pensare ai campi di concentramento anche se si sta avvicinando il giorno della Memoria,non c'è paragone...Un abbraccio da Olgica